I NOSTRI SERVIZI

L’esperienza ultradecennale che ci contraddistingue, ci permette di avere un complesso know-how per poter intervenire efficacemente in tutte le realtà produttive ed economiche di tutti i settori lavorativi spaziando dalle attività agricole alle manifatturiere, dalle piccole e medie attività artigianali alle attività commerciali etc…
I servizi che assicuriamo si possono così rappresentare: 

Incarico Responsabile Servizio di prevenzione e Protezione Esterno (ART. 31 comma 1 D.Lgs 81/08)
Il RSPP – responsabile del servizio di prevenzione e protezione è una figura obbligatoria all’interno dell’azienda così come dispone il D. lgs 81/2008.
In tutti quei casi in cui per esigenze organizzative della impresa o per mancanza dei requisiti richiesti dalla Legge per espletare la funzione da parte dello stesso Datore di Lavoro o da suo lavoratore designato, è necessario ricorrere alla nomina di una figura esterna.
La funzione verrà esercitata da professionista con pluriennale esperienza in tutti i campi e settori di attività, eseguendo le  attività come prescritto dalla normativa (art. 33 D.Lgs.81/08) pertanto provvederà:
    a) all’individuazione dei fattori di rischio, alla valutazione dei rischi e all’individuazione delle misure per la sicurezza e la salubrità degli ambienti di lavoro, nel rispetto della normativa vigente sulla base della specifica conoscenza dell’organizzazione aziendale;
    b) ad elaborare, per quanto di competenza, le misure preventive e protettive di cui all’articolo 28, comma 2, e i sistemi di controllo di tali misure;
    c) ad elaborare le procedure di sicurezza per le varie attività aziendali;
    d) a proporre i programmi di informazione e formazione dei lavoratori;
    e) a partecipare alle consultazioni in materia di tutela della salute e sicurezza sul lavoro, nonché alla riunione periodica di cui all’articolo 35;
    f) a fornire ai lavoratori le informazioni di cui all’articolo 36, sui rischi per la salute e sicurezza sul lavoro connessi alla attività della impresa in generale; sulle procedure che riguardano il primo soccorso, la lotta antincendio, l’evacuazione dei luoghi di lavoro; sui nominativi dei lavoratori incaricati di applicare le misure di cui agli articoli 45 e 46; sui nominativi del responsabile e degli addetti del servizio di prevenzione e protezione, e del medico competente; sui rischi specifici cui è esposto in relazione all’attività svolta, le normative di sicurezza e le disposizioni aziendali in materia; sui pericoli connessi all’uso delle sostanze e dei preparati pericolosi sulla base delle schede dei dati di sicurezza previste dalla normativa vigente e dalle norme di buona tecnica; sulle misure e le attività di protezione e prevenzione adottate.
Nell’espletare le sue mansioni di Responsabile del Servizio di Prevenzione e Protezione, dovrà tenere il segreto in ordine ai processi lavorativi di cui verrà a conoscenza (art. 33, comma 2, D. Lgs. 81/2008)

Analisi e Valutazione di tutti i rischi presenti (ART.17 e art. 28 D.Lgs.81/08)
Nella realtà lavorativa si devono conoscere ed evidenziare quali sono i rischi per la salute e la sicurezza dei propri lavoratori e li si deve valutare. Oggetto della valutazione devono essere tutti i rischi (compresi quelli collegati allo stress lavoro correlato, quelli riguardanti le lavoratrici in stato di gravidanza, quelli connessi alle differenze di genere, all’età, alla provenienza di altri paesi). All’esito della Valutazione dei rischi, si redige il Documento di Valutazione dei Rischi (DVR) in collaborazione con il S.P.P. e  il medico competente.

Organizzazione sicurezza aziendale
Nell’ambito e contestualmente alle attività di valutazione, verranno effettuati tutti gli adempimenti relativi alla individuazione e nomina delle figure obbligatorie previste quali Medico Competente; Addetti alle Emergenze (Primo Soccorso e Lotta Antincendio); Indicazioni sulla elezione del Rappresentante dei Lavoratori per la sicurezza; Nomina Rspp/Datore di lavoro (nei casi consentiti) etc…. a seconda dei casi e delle necessità specifiche. Verranno inoltre elaborati piani relativi alla gestione delle emergenze, riunioni periodiche etc sempre facendo riferimento alle specifiche esigenze riscontrate.  

Redazione del DVR
All’esito della valutazione di cui sopra, verrà redatto un Documento secondo quanto previsto dalla normativa in vigore e contenente:
    - Una relazione sulla valutazione di tutti i rischi per la sicurezza e salute con la specificazione dei criteri adottati per la valutazione;
    - L’indicazione delle misure di prevenzione e di protezione e dei dispositivi di protezione individuali adottati (DPI);
    - Il programma delle misure ritenute opportune per garantire il miglioramento nel tempo dei livelli di sicurezza;
    - L’individuazione delle procedure per l’attuazione delle misure da realizzare nonché dei ruoli che vi debbono provvedere;
    - L’indicazione del nominativo dell’RSPP, del RLS e del medico competente che ha partecipato alla valutazione del rischio;
    - L’individuazione delle mansioni che eventualmente espongono i lavoratori a rischi specifici

Attuazione delle misure di prevenzione e protezione e verifiche del miglioramento livello di sicurezza
Premesso che ogni rischio individuato, deve essere eliminato o ridotto al minimo attraverso varie metodologie, verranno individuate le misure di prevenzione e protezione ritenute più idonee a raggiungere tale obiettivo.
Misure di prevenzione: Misure organizzativo-gestionali e di tipo tecnico che determinano la riduzione della probabilità di accadimento (P) di un evento dannoso (Esempio: evitare di alimentare le apparecchiature elettriche tramite prolunghe riduce la probabilità di accadimento di cadere a causa di inciampo)
Misure di protezione: Misure tecniche che determinano la riduzione della gravità e dell’intensità degli effetti dannosi (M) (Esempio: installare un sistema di aspirazione forzata sopra ad una macchina che produce sostanze aerodisperse che creano danni alla salute di lavoratori ne riduce la quantità presente nell’ambiente).

Individuazione ed addestramento all’uso dei DPI (Dispositivi di Protezione individuale)(artt.74 e ss D.Lgs. 81/08)
Secondo la prescrizione normativa, quando i rischi non possono essere evitati o ridotti dalle misure di prevenzione e protezione o da mezzi di protezione collettiva è d’obbligo l’uso dei Dispositivi di protezione individuale (D.P.I.). Individuare quelli più adatti alle lavorazioni da svolgere nonché al grado di protezione da assicurare, è uno dei nostri compiti che richiede una attenta valutazione per evitare che la scelta del Dpi poco appropriato nonché il suo scorretto utilizzo possa comportare di per se fonte di rischio per il lavoratore stesso.

 
 
 
 
 

I cookie ci aiutano a fornire i nostri servizi. Utilizzando tali servizi, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. Per scoprirne di più sui cookies e come disattivarli, leggi la nostra informativa.

  Accetto cookies da questo sito.